L’uso delle tecniche immaginative nella Terapia Metacognitiva Interpersonale (TMI)

L’uso delle tecniche immaginative nella Terapia Metacognitiva Interpersonale (TMI)

L’uso delle tecniche immaginative nella Terapia Metacognitiva Interpersonale (TMI)

Le tecniche di immaginazione guidata conducono il paziente verso la costruzione di schemi interpersonali più adattivi. Nella Terapia Metacognitiva-Interpersonale, la potenza di questo strumento deriva dal fatto che può essere applicato a diverse fasi della terapia e all’interno di diverse procedure.

di Antonella Centonze

Se non ci piace dove stiamo possiamo spostarci, non siamo alberi (Snoopy).

Nell’ambito della terapia cognitiva si assiste in questi anni ad una forte diffusione delle tecniche immaginative usate a vari scopi e in diversi momenti della terapia, dall’assessment alle fasi di promozione del cambiamento. Le immagini mentali sono componenti centrali dell’esperienza psichica e sono dotate di caratteristiche sensoriali, oltre che cognitive ed emotive (Hackmann, Bennett-Levy e Holmes, 2014). Beck fin dagli esordi della terapia cognitiva riteneva centrale il ruolo dell’imagery per comprendere la sofferenza emotiva (Beck, 1970; Beck, 1971).

In letteratura quando si parla di immmaginazione guidata (o imagery) si fa riferimento sommariamente a:

  • immagini mentali e ricordi
  • imagery notturna (sogni e incubi)
  • immagini metaforiche
  • immagini intrusive

Articolo Completo su State of Mind: http://www.stateofmind.it/2018/04/immaginazione-guidata-terapia-metacognitiva-interpersonale/


Lascia un commento