Il Metacognition-Oriented Social Skills Training: un trattamento di gruppo empirically supported per pazienti con schizofrenia

Il Metacognition-Oriented Social Skills Training: un trattamento di gruppo empirically supported per pazienti con schizofrenia

Il Metacognition-Oriented Social Skills Training: un trattamento di gruppo empirically supported per pazienti con schizofrenia

SITCC 2018

WORKSHOPS PRE-CONGRESSUALI

Verona, Giovedì 20 Settembre 2018

10:00 – 13:00

WORKSHOP W010

Chairman: Paolo Ottavi, Centro di Terapia Metacognitiva Interpersonale, Roma

Discussant: Mariangela Ferrone, Istituto A. T. Beck, Roma

Il MOSST (Metacognition-Oriented Social Skills Training) è un trattamento metacognitivo di gruppo, altamente strutturato, con importanti prove di efficacia in un Randomized Clinical Trial nel quale si è mostrato nettamente più efficace dei SST tradizionali (Inchausti et al., 2017, Schizophrenia Bulletin): i pazienti che hanno ricevuto il MOSST a fine trattamento hanno ottenuto punteggi più elevati in tutte le misure: migliori esiti di performance personale e sociale, migliori esiti occupazionali, minori comportamenti disturbanti e aggressivi, migliore effetto sui sintomi. Infine, come previsto, solo il MOSST ha inciso sul funzionamento metacognitivo.

Il MOSST mira a sviluppare il funzionamento sociale di individui affetti da schizofrenia, attraverso un allenamento sistematico della capacità di comprendere e riflettere sugli stati mentali (propri e altrui) implicati nelle transazioni sociali. Il MOSST affianca quindi alla descrizione sistematica del comportamento sociale efficace – come fanno i programmi di social skills training tradizionali – un’accurata identificazione degli stati mentali implicati negli scambi interpersonali. Nel workshopverrà descritto il programma, la struttura delle singole session (16 incontri della durata di 2 ore ciascuno) e illustrate alcune importanti novità rispetto a qualunque altro programma per pazienti schizofrenici: ad esempio il setting misto (gruppale-duale), le regole del setting e l’attenzione alla relazione terapeutica, il ruolo di operatori – anche non specialisti – che aiutano il paziente a massimizzare il funzionamento metacognitivo durante le session (i “facilitatori metacognitivi”) e l’utilizzo terapeutico delle metacomunicazioni. Queste ultime svolgono un ruolo decisivo nell’intervento, vengono emesse in accordo a un modello strutturato e replicabile (il modello“M.AT.E.R.”) come feedback dei role-play. La loro finalità è sempre l’incremento della capacitàmetacognitiva dei pazienti.
La quota di iscrizione al workshop sarà di Euro 80,00 IVA inclusa entro 31 Maggio, Euro 100,00 fino al 31 Luglio.

Vai a Tutti i Workshop della SITCC Verona

Per Info ed Iscrizioni SITCC 2018